top of page
  • Immagine del redattoreMarco Zagonara

MISSIONE MARTE - Il fumetto

Il fumetto "Missione Marte" era nato nel 1983 su testi e disegni miei, pubblicato sul diario del mio carissimo amico e compagno di banco (facevamo la quarta superiore) Flavio Turrini, che giustamente co-detiene i diritti di autore. 


Missione Marte è il secondo episodio di una trilogia, tutta disegnata sui diari scolastici di Flavio, a biro, con il solo tratto e qualche traccia di colore, in maniera un po' confusa e con una sceneggiatura non molto fluida. Il primo episodio, "Missione Luna", fu pubblicato durante la terza superiore ed era molto breve ed il terzo, "Missione Venere", fu pubblicato al quinto anno di scuola superiore.


Alla data di pubblicazione su Internet di questo episodio, gli altri due sono ancora solamente... cartacei. L'idea era di questa squadra di astronauti scalcinati: uno italiano, uno russo (a quei tempi la Russia era l'URSS) ed uno americano, similmente alle barzellette del tipo: "ci sono un inglese, un francese ed un italiano...". 


Così, la storia di Missione Marte si svolge nel 1983: Sergej ha la bandiera dell'URSS sulla tuta, e non ho rinunciato a lasciare alcuni ricordi di quell'anno: il videogame di Tron e l'ossessiva pubblicità televisiva di Cesare Ragazzi (ve lo ricordate?). In questo episodio si aggiunge alla squadra un astronauta giapponese, che nell'ultimo episodio ho sostituito con UNA astronauta giapponese, che ha dato un po' più di pepe alle vicende. 


L'"Edizione de Luxe" che state per leggere è stata realizzata a colori con l'aiuto del software "Corel Painter". Ho modificato (spero abbellendola) in parte la storia, spiegando meglio alcuni passaggi non chiari ed introducendo un personaggio femminile (nella storia originale non c'era nemmeno una donna, tranne la sirena). 


Antefatto: La Space Cola è il ricchissimo sponsor finanziatore di queste missioni spaziali. Nel primo episodio "Missione Luna" l'obiettivo era di ri-conquistare il nostro satellite, ma la missione non è andata tanto bene, a causa di problemi tecnici combinati alla devastante ma simpaticissima dabbenaggine degli astronauti. Per questa ragione il direttore della Missione Marte cova un segreto rancore nei confronti di quegli astronauti pasticcioni imposti dallo sponsor per motivi promozionali, che considera responsabili delle sue sventure.

Buona lettura!




































Zagomarco Marconara

Pubblicato nel mio precedente sito il 12.12.2019




4 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page